Padre Marco Frattini: il nostro amico, la nostra missione

Padre Marco Frattini, amico caro e compaesano di molti membri del coro, dopo una prima esperienza nel seminario diocesano, sceglie di incamminarsi sulla via della missione e di diventare prete entrando nel seminario del Pontificio Istituto Missioni Estere (PIME).
 
PM
 
La prima esperienza in Africa Padre Marco l’ha fatta a Guidiguis nel nord del Camerun, dove ha portato a termine numerosi progetti (una chiesa, l’organizzazione dell’evangelizzazione promuovendo l’operato dei catechisti, la costruzione di numerosi pozzi nelle zone limitrofe a villaggi lontani da fonti d’acqua, lo sviluppo della sanità locale e della cultura della prevenzione, l’aiuto a singole situazioni di difficoltà).
 

no images were found

 
Rientra poi in Italia per tornare a studiare la sacra scrittura.
 
gerusalemme
 
Farà anche un’esperienza di studio di alcuni mesi a Gerusalemme che poi lo porterà a diventare biblista.
 
chad-africa
 
Viene successivamente destinato a Fianga nel Chad per collaborare con alcuni padri fidei donum di Treviso nell’evangelizzazione di quelle zone.
I contatti con lui non sono semplici in quanto la zona in cui opera è lontana dalla connessione internet quindi l’unico mezzo utilizzabile è il telefono che però non sempre ha una buona presa di rete.
 
 
Dovrebbe rientrare in Italia per l’usuale congedo trimestrale nell’estate 2015.
Padre marco è un “tipo in gamba”, caparbio, capace, attento alle esigenze della popolazione locale, con un carisma da mediatore.
Ha molte idee e proposte, ama farsi coinvolgere e partecipare alle iniziative della gente.
Non si tira mai indietro e il suo carisma affascina portandoti con semplicità nei luoghi dove opera e nelle difficoltà che vive con la gente. Il nostro aiuto è una goccia nel mare, ma senza quella goccia l’acqua del mare sarebbe “un po’ meno”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *